* aide à la recherche
cartoliste
cartes postales | ressources | dates de parution | catégories | analogies |
Accueil > cartes postales > [Paolo Schicchi]

[Paolo Schicchi]

titre :
[Paolo Schicchi]
adresse :
. — Bruxelles : Comitato Anarchico pro vittime politiche (Bruxelles),
description technique (h × l) :
. — 1 phototypie (carte postale), n. et b. ; 14 × 9 cm.
notes :
descriptif :


[CP belge (en italien) du Comité anarchiste de soutien aux victimes politiques de Bruxelles dont le responsable est Ernest Tanrez. Portait de l’anarchiste italien : Paolo Schicchi et texte pour dénoncer la répression et exiger que la lumière soit faite.]

texte :

PAOLO SCHICCHI

L’indomito alfiere di tutte le rivolte, il vecchio di tutte le battaglie della libertà. Il bieco nemico, coi tuoi compagni, in catene ti strazia. Ma, se la carne dolora, possente é l’anelito che sprigioni di tra i ceppi gloriosi. Il tuo nome, fatto bandiera, agli sperduti dice : Spera e vinci !


au verso :

L’angoscia in cui ci ha lasciati la scheletrica comunicazione di "Libertà", or sono più di sei mesi, deve ad ogni costo prender fine.

Paolo Schicchi, Renda ed altri compagni, diceva la notizia, sono stati fatti prigionieri al loro sbarco in Sicilia. Ed é tutto. Abbiamo a lungo cercato nei giornali qualche particolare meno avaro, chiesto agli amici : inutilmente. Abbiamo atteso troppo. Bisogna finirla.

Tutto deve essere messo in gioco perché il fitto velo venga squarciato, poiché altrimenti domani ci troveremo spettatori impotenti di massacro.

Un’altrettanta scheletrica notizia di giornale, ci informerà che i nostri compagni, dopo un sommario conciliabolo al Tribunale Speciale, sono stati fucilati "per tentativo insurrezionale."

Questa sola ipotesi, pur cosi’ tremenda, non ci sgomenta quanto quella dell’ "assassinio silenzioso", largamente praticato dai boia teschiati. Quando il delitto si é posto uno scettro in capo e nelle mani il bastone del comando, ogni più nera previsione diventa legittima.

Che Paolo Schicchi, Renda e compagni, più che un simbolo, siano una realtà immanente e che i nostri spiriti ne ricevano il cozzo brutale per l’azione.

(Dall’appello del C. A. V. P. di Bruxelles.)

PERCHÈ LUCE SI IMPONGA

Edito dal Comitato Anarchico pro vittime politiche di Bruxelles. Ernest TANREZ, boite postale, bureau place de la Chapelle, Bruxelles.


sources :
 
cotes :
 


Série : Comitato Anarchico pro vittime politiche, Bruxelles
2010-2016 | Site réalisé avec SPIP | squelette | | Plan du site | Suivre la vie du site RSS 2.0
FICEDL | Bianco | Cgécaf | Placard | Cartoliste